Mese: aprile 2016

Breve update

Purtroppo finisce qui questa breve vacanza in terra senese..

La falesia è una verra chicca, chiamata dai locals la cava segreta, un vero eden di marmo immerso in un bosco di platani… un posto veramente unico. Potete trovarvi molte delle vie più ripetute nel centro Italia ed in primavera è necessario prenotare con grande anticipo, vista la calca di climbers che vi approda.

Ma ancor più unica è l’accoglienza che riceverai, del pastore Serafino e del suo cagnolino Tobia, pari solo a quella di Sergio di Grotti, ti faranno sentire a casa tua.

Non parlerò di vie o dei gradi che abbiamo fatto, sarebbe riduttivo nei confronti della bellezza di cui abbiamo potuto godore e dei movimenti unici mai provati.. ma una via merita una piccola nota, perchè sono riuscito, inaspettatamente, a chiuderla poco prima di andare via.. Le due piccole sessioni precedenti non avevano dato i frutti sperati, ma all’ultimo giorno l’uccello “Pippa” mi ha suggerito la giusta beta, pochi minuti prima del tramonto, quando la corda era già rifatta e le scarpette già nello zaino. Ma ho deciso di dare un ultimo, definitivo e conclusivo tentativo.. e volando come il Bianconiglio di Carrol sono arrivato con facilità in catena: Vai Appesaro, 7b/+, classic ruote, vera via di riferimento!

Grazie ancora a Serafino per le numerose merende rifocillanti e le serate di baldoria

Un ultimo pensiero al mio sponsor, senza cui nulla di tutto ciò sarebbe mai stato realizzabile..

391534_379871745407036_790186408_n

 

Annunci